30 giugno 2016

SCONFIGGERE LA QUOTIDIANITA’ E’ POSSIBILE?

BLOG-HLUscire dalla routine quotidiana nella quale spesso ci trasciniamo è possibile: tutto parte dalla scelta di smettere di sopravvivere e iniziare veramente a vivere. Ecco di seguito qualche consiglio per capire come farlo!


Per molti di noi ci sono momenti nella vita nei quali, senza poterci dare una spiegazione, sentiamo una sensazione di vuoto, una mancanza di appagamento e di soddisfazione per quello che stiamo facendo. E’ come se ci fosse una corrente nella quale ci sentiamo trasportati in un modo che percepiamo inevitabile e incontrollabile, nel fluire implacabile dei giorni, che sembrano tutti uguali e tutti con lo stesso sapore e con le stesse cose da fare… I soliti rituali, le solite compagnie sul lavoro, le solite vacanze, i soliti amici, che forse sarebbe meglio definire “conoscenti”, i soliti discorsi…

Per molti è il cosiddetto “tran tran quotidiano” o piú semplicemente “quotidianità”, giusto per dare un nome a qualcosa che non è ben definito e che ciascuno interpreta a proprio modo, ma nella quale può capitare di riconoscersi.

Sconfiggere la quotidianità è possibile?

Secondo noi, che ci occupiamo da anni di crescita personale, la risposta è CERTAMENTE SI’, perché anche noi ci siamo passati e abbiamo fatto delle scelte che ci hanno permesso di cambiare in meglio la nostra vita.

Uscire alla quotidianità

Siamo cioè usciti dalla quotidianità che è per lo piú la sensazione di essere immersi in un processo che non prevede grosse varianti. Non significa la mancanza totale di iniziative “trasversali” che apparentemente rendano diversa la quotidianità.
L’aperitivo con i colleghi, la cena con gli amici, la vacanza, possono infatti essere solo delle piacevoli fasi della quotidianità ma, di fatto, esserne pienamente parte.
Per scoprirlo puó essere già sufficiente chiedersi semplicemente “perché” facciamo… quel che facciamo!
E la risposta autentica, profonda e vera, quella che noi non possiamo nascondere a noi stessi, puó anche non arrivare subito…

Dunque cos’è la quotidianità e quanto ci è utile?

Nella quotidianità ritroviamo un valore molto importante che è la sensazione di sicurezza.

Attenzione peró perché la sicurezza è veramente solo una sensazione: quante cose veramente sicure ci sono a questo mondo?

Val la pena pensarci per comprendere come spesso si diano per sicure e per scontate delle cose che poi, a volte, cambiano inaspettatamente e senza preavviso. Quindi: restare ancorati all’idea che le cose non cambino e che il premio ricevuto nel tollerare la quotidianità sia una sensazione di “sicurezza” puó indurci a vivere una vita insipida nell’idea che cosí facendo, per lo meno, si “vive”.

  • Ma se poi queste sicurezze crollano?
  • Che ne è della vita che hai già trascorso con scarsa soddisfazione?
  • E quanto pensi di essere pronto ad affrontare il cambiamento?
  • Se non ti sei allenato prima, sviluppando un modo nuovo di guardare alla tua vita, crescendo, imparando, scoprendo come farti domande importanti e agire con scelte consapevoli, come puoi pensare di poter far fronte a ció che ti puó capitare e che non ti aspetti?

A quel punto ti puoi rendere conto come la quotidianità, oltre ad averti fatto fare una vita diversa da quella che desideri, ha anche rubato il tuo tempo e la tua vita.
Nella quotidianità infatti regna la mancanza di azioni concrete che siano orientate ad una crescita di qualità, chiaramente finalizzata a raggiungere obiettivi importanti grazie ai quali sentirti protagonista della tua vita.
Se la tua vita la lasci in balía degli eventi, del caso, degli altri, delle cose che speri che succedano e che poi non succedono, in compagnia di tante belle scuse come “è colpa della crisi”, “adesso non è il momento”, “e poi chi mi garantisce che…” eccetera, i giorni continueranno a scorrere inesorabilmente e di anno in anno ti adeguerai a ció che non ti soddisfa pienamente, come se fosse il prezzo da pagare per vivere.

E’ veramente questo quello che vuoi?

Pensa bene a quale sia la differenza tra “vivere” e “sopravvivere”. E’ il caso che tu te lo chieda, se non lo hai fatto.

Che cosa stai facendo tu, ORA, per dare gusto alla tua vita, per ritrovare la voglia di fare e di metterti in gioco, per sapere di piú, per conoscere, per crescere intellettualmente, per lasciarti andare alla curiosità e alla gioia di vivere come vuoi e in modo ragionevole e concreto, fuori dalle gabbie delle convinzioni che gli altri hanno fatto diventare tue, per scoprire come prendere le decisioni importanti della tua vita e per fare il tuo cambiamento adesso, fintanto che la tua vita ti sta dando la possibilità di farlo?

Noi lo abbiamo fatto.
Siamo FELICI di averlo fatto e siamo FELICI che tu abbia letto fin qui perché forse significa che per te, ORA, è “IL TUO MOMENTO” e che puoi scegliere di iniziare ad alzare la testa e guardare in modo nuovo al potenziale che hai e che puoi coltivare e far crescere in te!

SCEGLI DI CRESCERE!

Il percorso di crescita personale e professionale che ti offre Happy Life ha come obiettivo proprio la valorizzazione del tuo potenziale, per darti un aiuto concreto a sentirti protagonista della tua vita, sempre!
E’ il TUO momento!
Scopri i nostri corsi e contattaci per parlarne insieme!

 

Piernando Binaghi
Life & Business Coach

CRESCITA PERSONALE , , ,
4 Comments
  1. Caro Piernando, ho letto con molto interesse e mi sono ritrovata a pensare alla famosa zona confort quella zona dove stiamo, il famoso tran tran e sono d’accordo al 100% che bisogna sempre cercare di uscire da questa zona confort perché solo così si aumentano le proprie capacità e conoscenze, certo può essere “pericoloso” ma fa parte del gioco è tutto serve ! Personalmente ho il terrore delle abitudini e ” delle giornate tutte uguali” !
    Ho avuto la fortuna di conoscerti personalmente ad una festa privata a Savognin un paio di anni fa, a casa di Nicola Foglia, abbiamo chiacchierato con un bel bicchiere di vino e tanto buon cibo ! Piacevole e molto interessante.
    avrò la fortuna di poter partecipare al corso che terrai il 6 settembre organizzato dall azienda in cui lavoro, Unione Farmaceutica.
    Nel frattempo ti auguro una buona estate con tanto tanto sole !
    Un caro saluto
    Cristiana

    • Cara Cristiana, grazie per il tuo commento e per il ricordo della piacevole serata trascorsa insieme.
      Certamente avremo occasione ancora di parlarne quando ci rivedremo prossimamente. L’idea di fondo è quella di fare in modo che ogni giorno sia un giorno speciale per noi. Il tempo passa inesorabilmente e… quanto vogliamo viverlo pienamente?
      Un caro saluto anche a Te e a presto! 🙂
      Piernando

  2. Grazie Pienando Binaghi per aver trattato in modo esaustivo il tema sulla quotidianita’.
    Ritengo che,la persona ch’e’ stata capace di trovare la pace del cuore e dell’anima,non
    viene confrontata con la quotidianita’e trova appagamento giorno per giorno per tutto
    cio’ che la vita gli presenta con il sorriso fra le labbra.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Navigando su questo sito accetti l’utilizzo dei cookie. INFORMAZIONI

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostate per "permettere i cookie" ed offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile.
Per maggiori informazioni puoi leggere la nostra Privacy Policy.
Se continui a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "ACCETTO", darai il tuo consenso.

Chiudi